"... avevo scoperto l'abisso della rassegnazione, la virtù del distacco, il piacere del pensare pulito, l'ebbrezza della creazione politica, il fremito dell'apparire delle cose impossibili..." Altiero Spinelli

Voi sapete. L'indifferenza uccide

La prima di copertina del libro

mercoledì, 27 giugno 2018

Un appuntamento di confronto utile a capire cosa sta succedendo (e cosa è già successo) attorno al tema dell'immigrazione.
Un momento per parlarne, fuori dalle bolle - arrabbiate - dei social network.

Libreria due punti presenta

"Voi sapete. L'indifferenza uccide"

Mercoledì 27 giugno 2018, ore 18.00
Via S.Martino, 78 - Trento

C’è un confine sottile tra l’”aiutiamoli a casa loro” (con le sue varie sfumature e interpretazioni, tutte sbagliate) e la montante onda di odio nei confronti dei migranti, dentro e fuori il ribollente mondo dei social network. Lo raccontava in maniera esemplare Leonardo Bianchi nel prezioso reportage La gente (ed. Minimum Fax, 2017), tra fake news che si trasformano in fonti circostanziate - e ripetute all'infinito, fino a diventare discorso comune, condiviso - e comunità che si uniscono sulla base della purezza identitaria e esprimono a mezza bocca (o attraverso la voce dei loro politici di riferimento) ipotesi di pulizia etnica.

Ma c’è qualcosa di più profondo e allo stesso tempo più sottile dentro questa fotografia della contemporaneità. È l’indifferenza che nega la conoscenza e impedisce di farsi carico di situazioni che ci vedono tutti a vario titolo responsabili. È l’incapacità di assumersi fino in fondo il compito di cambiare il nostro approccio nei confronti dell’Altro da noi, dove quel noi sta per cittadini occidentali pronti a tutto pur di difendere lo status quo dentro il quale sono cresciuti. Giuseppe Civati in un libro (#voisapete) agile e appuntito ci mette di fronte alla necessità di modificare lo sguardo e l’interpretazione - così come di conseguenza le forme dell’azione politica - nei confronti dei fenomeni migratori, uno dei temi più potenti e decisivi di questo tempo. Una questione che ha a che fare con la qualità e la visione che dovrebbero essere propri delle istituzioni e dei corpi politici e allo stesso tempo con il futuro che immaginiamo - come singoli cittadini - per il pianeta che ci ospita.

Perché non potremo in ogni caso difenderci dicendo “io non sapevo”.

Voi sapete, La nave di Teseo - 2018 (http://www.lanavediteseo.eu/item/voi-sapete/)

[La presentazione si svolgerà negli spazi - ancora vuoti - che saranno della libreria due punti. Se non fossimo in grado di garantire l'apertura per l'occasione indicheremo il luogo alternativo con il dovuto anticipo]

Trento, Via San Martino 78

 

1 commenti all'articolo - torna indietro

  1. inviato da Rosolarsi il 20 giugno 2018 13:26
    https://www.possibile.com/non-cera-un-matteo-giusto/
il tuo nick name*
url la tua email (non verrà pubblicata)*