"... avevo scoperto l'abisso della rassegnazione, la virtù del distacco, il piacere del pensare pulito, l'ebbrezza della creazione politica, il fremito dell'apparire delle cose impossibili..." Altiero Spinelli

Balcani

Montagne senza confini
Montagne nei Balcani
Società degli Alpinisti Tridentini, Commissione Sentieri, in collaborazione con Associazione Trentino con i Balcani presenta

MONTAGNE SENZA CONFINI

Trekking di pace

tra Kosovo, Montenegro e Albania


Testimonianze, immagini, dialoghi e sapori per un futuro di pace. Da un'esperienza di trekking di 7 giorni sui monti fra Kosovo, Montenegro e Albania compiuto nel giugno 2012 dal gruppo di escursionisti della Commissione Sentieri SAT in collaborazione con l'Associazione Trentino con i Balcani e Rugova Experience.

Intervengono i partecipanti al trekking, i rappresentanti SAT e dell'Associazione Trentino con i Balcani

Genti di Dio
Monika Bulaj, Genti di Dio

Dal 25 Settembre al 4 Ottobre, promosso da: Provincia Autonoma di Trento, Arcidiocesi di Trento; in collaborazione con Osservatorio Balcani e Caucaso, Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale     

Esposizione fotografica di Monika Bulaj, nell'ambito della manifestazione "Sulle Rotte del Mondo - Europa". Un viaggio nel sacro dell'Est Europa, tra il Baltico, il Mar Nero, il Caspio e il Mediterraneo, alle frontiere della spiritualità orientale, in bilico fra cristianesimo, islam ed ebraismo.

Il progetto Lazarus
La copertina del libro di Hemon
Aleksandar Hemon
Il progetto Lazarus
Einaudi, 2010

Era lì, su uno scaffale. Attendeva che trovassi il tempo per prenderlo fra le mani. Ogni libro è per me un oggetto animato, che chiede rispetto, che cambia nel tempo perché diversi sono i tuoi occhi, che si arricchisce dei tuoi appunti e diviene - ben oltre l'acquisto in libreria, dettato in questo caso dal richiamo balcanico - qualcosa di tuo. Quando ancora questa relazione non è cominciata, rimane lì, in attesa di appartenere a qualcuno. Poi accade che in un locale pubblico della mia città, venga fuori il nome di Aleksandar Hemon come possibile testimone di un incrocio di sensibilità, fra vecchie migrazioni austroungariche e moderni sguardi balcanici. E allora quel libro inizia la sua nuova vita.

Scoprire i Balcani
Fra il Kosovo e il Montenegro

(Agosto 2012) Un trekking tra le vette e le vallate di Kosovo, Montenegro e Albania. Un paradiso naturalistico ancora preservato e da valorizzare. Le foto ed il racconto di Tarcisio Deflorian (SAT) in quest'affascinante multimedia.

http://www.balcanicaucaso.org/Media/Multimedia/Un-paradiso-transfrontaliero

Inoltre puoi leggere l'intervista di Kaela Venuto "Trekking, tra i pastori di Dober Dol" da www.balcanicaucaso.org

Zograf, segnali dalla Serbia
Una tavola di Zograf

E' tra i massimi esponenti internazionali del graphic journalism e ha realizzato diverse produzioni con artisti quali Charles Alverson, Peter Blegvad e Robert Crumb. Il fumettista serbo Saša Rakezić, in arte Aleksandar Zograf - da anni pubblicato da OBC - arriva in Italia l'11 agosto per presentare il suo libro 'Segnali'. Un'intervista di Nicole Corritore da www.balcanicaucaso.org

Quando è iniziata la tua passione per il fumetto?

E' difficile parlare di un inizio, perché disegni e fumetti fanno parte della mia vita fin dai primi ricordi d'infanzia. Disegnare era uno dei modi di "esistere". Come tutti i bambini disegnavo ancora prima di sapere l'alfabeto, ma ricordo con estrema chiarezza che anche i primi scarabocchi - che difficilmente venivano percepiti dagli altri come "disegni" - avevano per me un grande significato. Ne ricordo uno in particolare: sembrava solo un insieme di tante linee che esplodevano in tutte le direzioni, ma per me era la rappresentazione di un incidente tra due automobili! Questo mi ha convinto, da adulto, che i bambini anche piccolissimi non "scarabocchiano" affatto. Come artisti contemporanei, realizzano in realtà qualcosa che possiamo definire fumetti astratti.

Incontro con Aleksandar Zograf
Zograf
Osservatorio Balcani e Caucaso è lieto di invitarvi a due appuntamenti con il fumettista serbo Aleksandar Zograf, organizzati in collaborazione con la Biblioteca di Lavarone, nell'ambito del progetto "C'è chi guarda e c'è chi vede"
 
Sabato 11 agosto ore 10:00 - 12:00
Aula corsi, Scuole elementari di Lavarone, Frazione Gionghi

Workshop di fumetto autobiografico
Iscrizione obbligatoria e gratuita

Sabato 11 agosto ore 17:00
Centro Congressi, frazione Gionghi di Lavarone   

Segnali. Ancora storie da Aleksandar Zograf
Incontro con l'autore e presentazione del libro "Segnali" (Fandango-Coconino, 2011).
Quinto appuntamento nell'ambito di "Incontri d'autore 2012"

Workshop e presentazione saranno curati da Luka Zanoni di Osservatorio Balcani e Caucaso, partner del progetto e luogo virtuale di pubblicazione delle strisce settimanali
di Zograf

Bosnia: l'agonia di Dayton
Bosnia Erzegovina, anni \'90

Il percorso europeo della Bosnia Erzegovina è interrotto fino a quando il Paese non adeguerà la propria Costituzione a quanto stabilito dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. Sarajevo tra diritti umani e diritti etnici, il vuoto politico e il fattore Komšić

di Andrea Rossini (www.balcanicaucaso.org)

(3 agosto 2012) La Bosnia Erzegovina (BiH) ha tempo fino al 31 agosto per emendare la propria Costituzione, uniformandola a quanto stabilito dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo nel caso Finci-Sejdić. Altrimenti, ha stabilito la Commissione Europea, il percorso di integrazione del Paese nell'Unione resterà bloccato. L'ultimatum è giunto mentre la BiH sta attraversando l'ennesima crisi, di fatto senza un governo né a livello centrale né a livello della Federazione, la maggiore delle due entità che compongono il Paese. Un momento in cui, secondo l'autorevole centro studi International Crisis Group (Bosnia's Gordian Knot: Constitutional Reform), "il sistema di governo della Bosnia Erzegovina ha raggiunto il punto di rottura".