"... avevo scoperto l'abisso della rassegnazione, la virtù del distacco, il piacere del pensare pulito, l'ebbrezza della creazione politica, il fremito dell'apparire delle cose impossibili..." Altiero Spinelli

Nel Limite

Altro ke no limits
la locandina dell\'evento
Altro ke no limits
di e con Duccio Canestrini
Torbole, area S. Maria, Piazza Lietzmann
Ingresso libero
a cura del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani

Superman giace disteso su un vecchio divano. E' un po' stanco e apparentemente preoccupato per il proprio futuro. Inizia così la serata di lezione spettacolo con Duccio Canestrini, che ha lavorato con musiche e immagini intorno al concetto di limite. E' infatti nell'ambito del progetto annuale del Forum Trentino per la pace e i diritti umani, intitolato "Nel limite. La misura del futuro" che si svolge questo evento lacustre di fine estate. Un appuntamento piuttosto inconsueto, tra ragionamento e divertimento, con l'antropologo e performer roveretano. Un viaggio attraverso soglie, rituali, censure,  primati da Guinness, eccessi e utopie,  guidati da quell'ideale di pace, ecologia profonda e giustizia sociale che solo - e forse - potrà riequilibrare il nostro pianeta. Limiti allo sviluppo, limiti a crescite tumorali, limiti "non limitanti", anzi gioiosi, e quantomai necessari.

Corso cucina povera
Chardin

Nell'ambito del percorso "Nel limite. La misura del futuro" del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani, inizia oggi un Corso di cucina povera, per imparare ad utilizzare al meglio gli ingredienti che ci offre la natura, a fare la spesa all'insegna del "meglio con meno", a farci da soli alcuni dei cibi che altrimenti compriamo già preparati.

Si tratta di un ciclo di cinque incontri in cinque settimane organizzato da Slow Food del Trentino Alto Adige/Sud Tirolo che si svolgerà al maso Navarine di Ravina.

Le iscrizioni sono già da giorni esaurite. Ma vista la richiesta piuttosto significativa (ci sono già i numeri per una secondo itinerario) si è deciso di tenere aperte le iscrizioni per dare continuità all'iniziativa. 

Incontri sonori per una nuova cittadinanza
immigrazione

Un concerto con 140 giovani giovani musicisti provenienti da vari paesi del mondo

S'intitola "Incontri sonori per una nuova cittadinanza" e sabato 18 porterà note e allegria nel cuore di Trento. L'iniziativa culturale -  presentata stamane a Palazzo Trentini, sede del Consiglio provinciale - mette insieme Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani, Uisp, Festival "La via dei concerti", Fondazione Museo storico del Trentino, associazione Nuovamente, Cinformi.

La formula: musica come collante tra la gente, come occasione per promuovere l'integrazione sociale, per avvicinare i trentini agli immigrati e viceversa. Alle 18 si partirà dalle gallerie di Piedicastello, con una serie di testimonianze di differenti percorsi di immigrazione, a partire da quelli che hanno condotto i profughi da Lampedusa a Trento. Ci si muoverà poi a piedi - strumenti e bagagli - verso piazza Duomo, dove alle 20 ci saranno degli incontri sonori, delle brevi performance di gruppi musicali di diverse origini geografiche. Il clou alle 21 nell'auditorium Santa Chiara, con il concerto dell'Orchestra sinfonica giovanile "La via dei concerti": 140 elementi messi assieme dalla collaborazione tra Conservatorio Bonporti di Trento e Orquesta Sinfonica del Valle del Cauca (Colombia). Diretta da Julian Lombana Marino, questa originale formazione sviluppa per il secondo anno consecutivo un'intensa esperienza di comunità e un programma itinerante di spettacoli. La tournée è cominciata ieri a Ferriere di Piacenza e toccherà tra l'altro Cremona, Verona, Riva del Garda (in piazza 3 Novembre), Firenze, Nola, Roma, Milano, infine Metz in Francia e Madrid il 4 settembre. A Trento l'ingresso sarà libero e verranno eseguite composizioni di autori molto diversi dall'Ottocento alla contemporaneità, da Enescu a Respighi, da Brahms a Mejìa, per chiudere con una salsa tradizionale elaborata per orchestra. Per i ragazzi che compongono l'orchestra, la serata si concluderà con un sontuoso kebab e tante strette di mano. (l.z.)

Da www.consiglio.provincia.tn.it

Il piacere della cucina povera
Silene rigonfia o sciopetti o sgrisoloni...

(31 luglio 2012) Nell'ambito del percorso "Nel limite. La misura del futuro", Slow Food del Trentino Alto Adige - Sud Tirolo organizza un Corso di cucina povera, per imparare ad utilizzare al meglio gli ingredienti che ci offre la natura, a fare la spesa all'insegna del "meglio con meno", a farci da soli alcuni dei cibi che altrimenti compriamo già preparati...

Cinque incontri in cinque settimane, al maso Navarine di Ravina, con i cuochi di Slow Food. Il numero di partecipanti è limitato. L'iscrizione entro il 23 agosto. 

Il fiore del deserto, il teatro del tempo
Il folto pubblico al Museo di scienze naturali
Giovedì sera si è svolta a Trento la seconda rappresentazione de "La Ginestra. Il fiore del deserto", realizzata dalla compagnia teatrale MULTIVERSO teatro di Michela Embriaco, in collaborazione con il Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, all'interno della rassegna annuale che il Forum stesso propone sulla Cultura del Limite. 

La serata ha preso avvio con la presentazione da parte degli ospiti di casa del messaggio relativo al luogo (il Museo di Scienze Naturali di Trento) in cui si è deciso di svolgere la messa in scena dello spettacolo. Di particolare interesse è stato l'intervento di Michele Lanzinger (Direttore del Museo) che ha portato una riflessione - coinvolgente - sul tema del limite secondo le angolazioni e le prospettive che la scienza è in grado oggi di offrire, anche in termini di conoscenza del mondo naturale e di come, quest'ultimo, sia in grado di difendersi (una volta oltrepassato il limite) mediante una peculiare resilienza specifica ed una capacità di assorbimento ed adattamento alla circostanze avverse.

La Ginestra. Paradigma del limite.
il manifesto dell\'iniziativa

A 27 anni dalla strage di Stava

Il Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani, nell'ambito del percorso sulla cultura del limite (Nel limite. La misura del futuro), presenta lo spettacolo teatrale "La ginestra. O il fiore del deserto" di Giacomo Leopardi. 

La rappresentazione, introdotta da un intervento di Michele Lanzinger e di Michele Nardelli, si inserisce nell'ambito del percorso culturale "Nel limite. La misura del futuro" proposto dal Forum attraverso un itinerario di manifestazioni che ne affrontano le diverse sfaccettature, fuori dai luoghi tradizionali e dalle consuetudini.

Codice vacui: ascensione al limite
Passo Valles

Secondo appuntamento Domenica 22 luglio nell'ambito dell'iniziativa: "L'ascensione al limite. Appuntamenti di meditazione in quota: Codices Vacui" promossa in collaborazione con il Forum trentino per la pace.

L'incontro avverrà al rifugio Capanna a passo Valles ed avrà per oggetto "I Codici del Vuoto" La pratica meditativa che incontra le atmosfere rarefatte dell'alta montagna decrittandone l'essenza mediante una peculiare tecnologia interiore.

pagina 5 di 8

12345678