"... avevo scoperto l'abisso della rassegnazione, la virtù del distacco, il piacere del pensare pulito, l'ebbrezza della creazione politica, il fremito dell'apparire delle cose impossibili..." Altiero Spinelli

Alto Garda e Ledro

La Giunta risponde: entro il 31 maggio la fine dei lavori
 

Trento, 15 maggio 2009

Egregio Signore

Giovanni Kessler

Presidente del Consiglio provinciale

SEDE

Interrogazione a risposta immediata n.402

Ciclabile chiusa a Loppio. Un attentato alla sicurezza e alla promozione turistica

La rete delle ciclabili in trentino è un'offerta importante per chi lo abita e per il turismo. Una delle più frequentate è quella che collega il Basso Sarca con la Vallagarina. Purtroppo i ciclisti si sono ritrovati inaspettatamente con la ciclabile bloccata nel tratto del lago di Loppio e sono obbligati a usare la statale  in uno dei punti a maggior rischio per la loro sicurezza e comunque causando problemi alla scorrevolezza del traffico.

Un disastroso biglietto da visita e un "attentato" alla sicurezza dei ciclisti.

Per questo motivo si chiede quando si completeranno i lavori in corso sulla ciclabile di Loppio, e quando sarà riaperta, quali sono i motivi che hanno impedito la conclusione prima della stagione turistica, di chi è la responsabilità della programmazione dei lavori e perché non si sono accelerati durante i mesi invernali e tutt'ora procedono a rilento.

cons. Michele Nardelli

 

 

Villa Tempesta, un errore la vendita del patrimonio pubblico.
Con una solerzia raramente vista la Patrimonio spa ha deciso di alienare uno dei suoi beni patrimoniali, l’ex casa cantoniera di Tempesta. Non è obbligato l’ente pubblico a conservare ogni pezzo del suo patrimonio ma è singolare che mentre la Provincia finanzia ogni tipo di acquisto di immobili per svolgere funzioni con valenza pubblica si spogli di un bene per il quale erano state avanzate precise idee per il suo utilizzo pubblico.

Progetto idroelettrico fra il Monte Altissimo e il Lago di Garda
La notizia è apparsa sui media con un grande risalto: una società leader nel campo dell’idroelettrico ha presentato un mega progetto fra il Monte Altissimo e il Lago di Garda, una centrale idroelettrica di generazione e pompaggio da oltre 1300 Megawatt.

Il Parco Agricolo del Garda Trentino, una legge voluta dai cittadini per salvare il territorio e costruire un futuro. Una legge che va attuata.
Foto Basso Sarca verso Torbole
L’approvazione del disegno di legge di iniziativa popolare che istituisce il Distretto-Parco Agricolo del Garda Trentino rappresenta un importante riconoscimento al valore dell’iniziativa popolare. Una proposta partita dal basso, sostenuta da associazioni agricole ed ambientaliste e sottoscritta da novemila cittadini è diventata legge della Provincia.

pagina 4 di 4

1234