"... avevo scoperto l'abisso della rassegnazione, la virtù del distacco, il piacere del pensare pulito, l'ebbrezza della creazione politica, il fremito dell'apparire delle cose impossibili..." Altiero Spinelli

Partito Democratico

Le decisioni dell'assemblea del PD del Trentino
Val di Non

(28 maggio 2013) Carissime/i, in quanto componente dell'Assemblea provinciale del PD del Trentino, mi pare giusto ed opportuno riferirvi brevemente su quanto avvenuto nella riunione di ieri sera, lunedì 27 maggio.

L'Assemblea si è espressa votando su una serie di proposte avanzate dalla Presidenza ed è giunta alle seguenti conclusioni:

a) il PD proporrà alle altre forze della coalizione di centrosinistra autonomista che l'individuazione del candidato alla Presidenza della Giunta provinciale avvenga attraverso primarie di coalizione;

b) il PD proporrà che queste primarie abbiano luogo a turno unico (vince il candidato che arriva primo);

c) il PD si presenterà con un solo candidato.

Nel merito io mi sono astenuto, per una ragione di fondo: non ritengo che il metodo delle primarie di coalizione sia il più adatto ad individuare il candidato migliore alla Presidenza della Giunta, che invece -a mio avviso- dovrebbe costituire il risultato non di una competizione fra persone più o meno autorevoli, ma di un grande dibattito dentro il PD, dentro gli altri partiti della coalizione e fra le forze che la compongono. Vera sintesi di un programma e di una strategia politica condivisa (sulla falsariga di quanto scrive Michele Nardelli su Politicaresponsabile: http://www.politicaresponsabile.it/pensiero/1167/il-caso-trentino.html). Ma evidentemente questa mia posizione è minoritaria.

Il regolamento congressuale del PD del Trentino
Approvato dall'Assemblea del 20 luglio scorso

Assemblea del Circolo di Rovereto
La relazione di Fabiano Lorandi all'Assemblea del Circolo di Rovereto del PD del Trentino

Regolamento per la fondazione e per il funzionamento dei circoli territoriali
Approvato dall'Assemblea provinciale il 29 dicembre 2008

Il presente regolamento stabilisce modi e termini per insediare il Partito Democratico sul territorio della provincia di Trento e la composizione degli organi e le modalità di elezione in applicazione dell'art. 9 dello Statuto del Partito Democratico del Trentino.

Una riflessione in vista dell'assemblea che approverà il regolamento congressuale

di Roberto Pinter

Quello che sta accadendo a livello nazionale non è quello che ci aspettavamo e rafforza la necessità di ribadire la nostra autonomia politica.

 

La carta dei valori del Partito democratico
Noi, i democratici, amiamo l’Italia. Amiamo la ricca umanità della sua gente; il suo patrimonio ineguagliabile di storia, arte e cultura; l’intreccio di splendide città, di magnifici ambienti naturali e paesaggi che da secoli attrae viaggiatori stranieri. Amiamo il senso profondo di ospitalità e di solidarietà degli italiani, la loro attenzione alla qualità della vita, la loro straordinaria capacità di produrre cose che piacciono al mondo. leggi in formato pdf

Orvieto

di Michele Nardelli


Orvieto è un antichissimo borgo etrusco e medievale di grande fascino e bellezza, per ciò che la storia ha riservato a questa città e per quello che la natura gli ha portato in dono. Anche la sua gente è aperta e gentile, il che non guasta. La sua cucina ha saputo amalgamare in forma raffinata il farro e il tartufo, il cardo e i latticini di bufala. Ha dalla sua di essere ad un tiro di schioppo dalla capitale, ma abbastanza lontana per tenersi distante dalla politica di palazzo e dai suoi cortigiani. Dovrebbero venirne buone idee, insomma. leggi in formato pdf

 

pagina 6 di 6

123456